Sport

Rione Terra Volley show al pala “Errico”, Genzano battuta 3 a 0

Primo acuto stagionale del Rione Terra che fa suo il big match con la BCC Colli Albani Genzano per 3 set a 0. Al Pala Errico laziali dominati: 25-20 e doppio 25-17 i parziali di una partita sontuosa da parte dei ragazzi allenati da coach Costantino Cirillo che praticamente nulla hanno concesso al Genzano, compagine forte e diretta concorrente per il primato nel girone H1 del campionato di serie B. 

Il primo set si apre con il Rione Terra trascinato da Calabrese, già caldo dai primi scambi, ma Genzano non sta a guardare. I flegrei dal 9-5 si ritrovano sotto 11-12 e nella fase centrale del set è battaglia vera. Un po’ di fortuna premia il Rione Terra: Guancia, tra i migliori, bacia il nastro dalla battuta e c’è l’allungo decisivo sul 18-15. A chiudere il set ci pensa bomber Calabrese ed è 25-20.

Nel secondo parziale, i puteolani partono fortissimo: precisione chirurgica alla battuta per il Rione Terra, 7-3 con Flaminio, a tratti inarrestabile per la difesa ospite, poi è Cesario a firmare il 12-5. Come nel parziale precedente, Genzano è brava a ricucire lo strappo (14-12) ma Pozzuoli non molla: Giacobelli, super a muro con tre punti consecutivi, spegne ogni velleità di rimonta dei laziali. Prima 19-13 poi il Rione Terra vola sul 25-17.

Nel terzo set, stesso trend. I flegrei a turno si esaltano (4-1), l’ultimo sussulto di Genzano, complice un calo dei padroni di casa, vale il 13-11 ma ancora Giacobelli e Saggiomo, ottimo il suo impatto dalla panchina, tengono a distanza di sicurezza gli avversari (15-12). Nel finale di partita, il Rione Terra in ricezione è insuperabile, Flaminio si riaccende e dopo il 19-14 c’è il 25-17 che suggella una vittoria fondamentale in vista degli impegni con Pomigliano e Marcianise che chiudono la prima fase.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.