Sport

Rione Terra sugli scudi, Marcianise superata 3 a 1

Missione compiuta. Il Rione Terra Volley fa suo il big match con la Mya Marcianise e chiude la prima fase centrando la quinta vittoria consecutiva. Al PalaErrico prestazione super dei ragazzi di coach Costantino Cirillo: Mya Marcianise battuta 3 set ad 1 e, in attesa dei recuperi dei match non disputati dalla compagine casertana (diretta concorrente dei flegrei per il primato) il secondo posto è praticamente blindato. 22-25, 27-25, 25-13, 25-16 i parziali di un match dai due volti: spettacolo ed equilibrio nei primi due parziali, dominio gialloblù nei restanti due.

In avvio di gara i flegrei, vogliosi di riscattare il 3-0 della gara di esordio, impiegano più di qualche scambio per carburare (2-6 targato Marcianise) ma c’è il break che vale il 7-7. Guancia incoraggia i compagni, dall’altra parte l’ex Saccone sottorete non sbaglia e si arriva al 18 pari. Nel finale il Rione Terra si tira la zappa sui piedi. Calabrese e Flaminio siglano il 21-19 ma gli ospiti sono bravi nel ribaltare inerzia e punteggio: 22-25 per gli uomini di coach Libraro.

Nel secondo parziale regna l’equilibrio. Il sestetto flegreo è bravo nel cancellare la delusione del parziale precedente e con Cesario, bravo a muro sulle bocche da fuoco avversarie quali Tartaglione e Libraro, si porta sull’8-5. Il match con il passare degli scambi si infiamma: dal 14-15 Marcianise si arriva al 20-15 per i puteolani ma i viaggianti non mollano la presa e con l’altro ex Montò si portano sul 21-22. Rione Terra spalle al muro ma cambia la storia della partita (e forse della stagione per i flegrei): coach Cirillo pesca dalla panchina Andrea Palumbo e la scelta si rivela azzeccata. Dopo aver sprecato un set point, ai vantaggi il Rione Terra ha la meglio: di Calabrese il 27-25 e partita tutta da gustare.

Nel terzo set, il Rione Terra è letale in attacco quanto insuperabile in fase di ricezione: Palumbo, bravissimo nel dare energia e imprevedibilità ai suoi compagni, sigla prima il 4-2 poi il punto del 10-8. A questi si aggiunge Giacobelli, insuperabile sottorete, ed il Rione Terra scappa sul 16-9 con Vacchiano bravo nel neutralizzare gli attacchi avversari in fase di ricezione. Marcianise soffre i ritmi forsennati dei puteolani e dopo il 22-12 di Coppola, tra i migliori in campo, c’è il 25-13.

Nel quarto set stessa musica. I flegrei viaggiano sulle ali dell’entusiasmo: Guancia e Giacobelli entrano in modalità on fire, dall’altra parte della rete c’è Libraro a tenere a galla i suoi ma il 13-8 firmato da Coppola fa partire i titoli di coda al match. Il Rione Terra è imprendibile 17-10 con Calabrese poi c’è il 25-16 che certifica una vittoria fondamentale per la squadra del presidente Giovanni Coratella.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.