AttualitàComuni FlegreiPozzuoli

POZZUOLI| Presentata la nuova stagione del Teatro Sala Moliére diretto da Nando Paone – LE FOTO

Ḕ stata presentata con successo la nuova stagione 2023/2024 del Teatro Sala Molière di Pozzuoli (Artgarage – Viale Bognar, 21), diretto da Nando Paone (clicca qui per vedere il video). Il cartellone, molto vario nei contenuti, per questa tredicesima stagione propone delle novità: «Lo slogan di quest’anno è “Rinuncio a tutto ma non al teatro” – spiega Paone, mentre racconta la storia della sua Sala Molière e tutto quanto ospiterà quest’anno-. Ḕ un invito che faccio al pubblico ma soprattutto l’essenza della mia filosofia di vita.

Un po’ per inevitabili limiti economici, dal momento che questa attività non è sostenuta da soldi pubblici e non rappresenta per me una fonte di guadagno, e un po’ per scelta, i contenuti proposti dal teatro restano, come sempre, non commerciali, a tratti sperimentali e sicuramente in equilibrio tra una leggerezza che non esclude il pensiero e qualcosa di decisamente più impegnato. La novità vera è la musica – continua il direttore artistico – con due appuntamenti che rappresentato generi diversi della musica d’autore indipendente: Giovanni Block e Gatos Do Mar».

Per la prima volta in programmazione (è previsto per il mese di gennaio) ci sarà uno spettacolo interpretato dallo stesso Nando Paone su un testo di Fabio Pisano, per la regia di Davide Iodice: “Sagoma – monologo per luce sola”.

Sono intervenuti nel corso della conferenza molti protagonisti del cartellone come, Antimo Casertano, Fabio Pisano, Antonio Grimaldi, Antonio Fiorillo, Giovanni Block e Annalisa Madonna. Tutti gli altri artisti hanno presentato i loro lavori attraverso la proiezione in sala di videomessaggi. «Sono molto felice di portare la mia musica in questo teatro e che il mio concerto sia proprio l’evento di Natale, un periodo a cui tengo particolarmente – ci tiene a sottolineare il cantautore Giovanni Block -. L’incontro con Nando Paone, grande anche per la sua dimensione umana, è un altro regalo che mi fa la vita». 

Annalisa Madonna ha proseguito – «Con i Gatos Do Mar porteremo in scena il racconto dei nostri dieci anni e l’arpa, suonata egregiamente da Gianluca Rovinello, sarà il vero fulcro della nostra narrazione melodica, ritmica e musicale per esprimere quella sindrome del viaggiatore chiamata “wanderlust”, ovvero la capacità di viaggiare e vagabondare ma anche rimanendo completamente fermi».

Dal 10 gennaio al 7 febbraio 2024, tutti i mercoledì, dalle ore 20.30 tornerà “Cinemagma”, la rassegna di film indipendenti, giunta alla IV edizione con la direzione artistica dello storico del cinema Giuseppe Borrone. La kermesse ha lo scopo di offrire una vetrina a registi emergenti e ad autori dallo sguardo innovativo.

La giuria di qualità vedrà, come e più di ogni anno, nomi di rilievo del cinema e del giornalismo: il regista Luca Miniero, l’attore Gianfelice Imparato, la giornalista Enrica Buongiorno, la casting director Adele Gallo e il saggista, critico e giornalista Alberto Castellano. Saranno assegnati: il premio al miglior cortometraggio, al miglior attore e alla migliore attrice, intitolato alla memoria di Cetty Sommella. Per questa quarta edizione, inoltre, è da annotare l’istituzione del premio al miglior montaggio, dedicato a Raimondo Crociani, di recente scomparso.

Nella sua lunga carriera Crociani ha collaborato con i più importanti registi italiani, e in particolare Ettore Scola, occupandosi del montaggio di film di culto come C’eravamo tanto amatiUna giornata particolareBallando ballando, con cui vinse il David di Donatello. Gli spettatori presenti in sala, che attribuiranno con il loro voto il premio del pubblico.

“Cinemagma” si affianca ai tradizionali circuiti distributivi, per valorizzare quei film che, per tipologia o specificità artistiche, trovano in questo tipo di iniziative il veicolo ideale per incontrare un pubblico di cinefili o semplici appassionati. Film underground che, come richiamato nel titolo della rassegna, ispirato all’elemento naturale simbolo di Pozzuoli e di una terra vulcanica come i Campi Flegrei, scorrono sotto la superficie del cinema mainstream, premendo per arrivare a intercettare i loro potenziali destinatari.

Tutte le proiezioni saranno accompagnate da dibattiti e interviste con i protagonisti, invitati a discutere insieme al pubblico dei temi affrontati nei film. L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti. Priorità d’accesso agli spettatori muniti di prenotazione, da richiedere scrivendo alla mail [email protected].

Il Teatro, ubicato all’interno del centro di arti performative ArtGarage di Pozzuoli diretto da Emma Cianchi, prosegue il suo percorso di ricerca e sperimentazione con serate “Stand Up” (aprendo le porte in forma gratuita, anche quest’anno, a quei performers in cerca di un palco su cui esibirsi) e con il laboratorio di formazione teatrale diretto da Nando Paone. Da ieri, domenica 24 settembre è iniziata la campagna abbonamenti.

LE FOTO

Articoli Recenti

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.