AttualitàBacoliComuni FlegreiIn Evidenza

L’attacco “Bacoli inquina le altre città”, Della Ragione: “Esiste un’unica rete fognaria”

In questi giorni, tramite messaggi social, il Comune di Bacoli è stato accusato di essere responsabile dello scarico di acque nere che dalla cittadina flegrea si riverserebbero nel lago Fusaro e nel mare di Licola a Pozzuoli.

Il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione ha prontamente risposto con un lungo post social, pubblicato nella tarda serata di ieri. “Per amore della verità. C’è chi ha scritto che il Comune di Bacoli ha inquinato altre città. Una falsità assoluta. “Tenetevi la vostra fogna”. Sì, c’è chi ha urlato questo. Anzi, ha fatto anche di peggio. C’è chi ha scritto: “Scaricate la vostra fogna nel lago Fusaro, non nel mare di Licola”.

E, ha continuato Della Ragione: “Come se le acque nere, una volta giunte nel nostro bacino lacustre, non sfociassero ugualmente sulla Spiaggia Romana. E quindi a Cuma, a Licola. Non esiste un impianto fognario di Bacoli, uno di Monte di Procida o uno di Pozzuoli, Quarto o Giugliano. Esiste invece un’unica rete fognaria. Le fogne dei Campi Flegrei”. 

“Un sistema complesso che parte da Monte di Procida, passa da Bacoli, attraversa Pozzuoli, ed arriva al Depuratore di Cuma. È una questione geografica. Perché le acque nere non evaporano, non volano, non si teletrasportano da un luogo all’altro. Ma passano per condotte, tubi. Spinte da pompe di sollevamento. Da impianti costruiti ad hoc”. 

Aggiunge il primo cittadino bacolese: “Questa fogna, una volta arrivata su via Cuma-Licola, non è fogna di un paese. Ma è un flusso di fogna montese, bacolese e puteolana. Fogna flegrea. Nei giorni scorsi, c’è stato un guasto ad un tubo fognario. Per colpa del Comune di Bacoli? No. Ma, su questo, stendiamo un velo pietoso“.

“A ciò, si sono aggiunti i guasti di Enel, che hanno tolto la corrente non solo alle case, ai ristoranti, ai negozi. Ma anche alla pompe di sollevamento. E cosa accade? Ogni impianto del genere è fornito, per legge, di un canale di scarico definito “troppo pieno”. 

In conclusione, Della Ragione: “La sua funzione è molto semplice. Se le pompe non funzionano, e non pompano l’acqua nera verso il Depuratore, allora quelle stesse fogne scorrono in questo canale. Capita a Miliscola, lato Monte. E, quando accade, qualche bacolese accusa i montesi? No. Se lo facesse, sarebbe uno sciocco, un miserabile, un delinquente”.

“Stiamo lavorando giorno e notte per migliorare l’efficienza di impianti fognari desueti. Stiamo trovando finanziamenti per fornirli di gruppi di continuità capaci di assicurare sempre la corrente. Gruppi elettrogeni. Neanche quelli abbiamo trovato. Uno sfascio. Siamo all’opera per sostituire fogne e condotte, più che degradate. È semplice? No. Ma, in sinergia, tutti i sindaci dei Campi Flegrei, che ringrazio, stiamo facendo il massimo possibile. 

Infine il sindaco Della Ragione ha risposto anche a quanti gli avevano consigliato di querelare chi lo ha accusato: “In tanti mi avete scritto, per chiedere di querelare chi, oramai da giorni, offende sul web me e i bacolesi. Ci sarebbero tutti i presupposti per farlo. Ma non lo farò. Perché non ho tempo da perdere. Devo fare il mio dovere. Solo quello. Lavorare per Bacoli, per i Campi Flegrei”. 

ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.