AttualitàComuni FlegreiIn EvidenzaPozzuoli

1° aprile 1984 – 1° aprile 2024: quarant’anni fa, 500 terremoti fecero tremare senza sosta Pozzuoli

Oggi primo aprile 2024, ricorrono quarant’anni dal primo aprile 1984, giorno in cui la zona dei Campi Flegrei fu interessata da un importante sciame sismico. Furono ben 500 i terremoti che nel giro di otto ore, a partire dalla notte, fecero tremare senza sosta Pozzuoli e la zona flegrea. A ricordare quanto avvenne è il professore Giuseppe Luongo, docente emerito di Fisica del Vulcanismo all’Università di Napoli “Federico II” e già direttore dell’Osservatorio Vesuviano

Oggi ricordiamo il famoso sciame sismico ai Campi Flegrei del 1°Aprile 1984 che si sviluppò nella notte fino al mattino per circa 8 ore e con oltre 500 eventi – dice Luongo. Sciami sismici importanti erano accaduti più volte nel corso della crisi bradisismica del 1982-84, come quello che seguì il terremoto del 4 ottobre 1983, di magnitudo 4.0 e intensità del VII grado MCS (Mercalli, Cancani, Sieberg) nel centro storico, una settimana dopo.

Lo sciame del 1° Aprile si sviluppò come una vibrazione quasi senza interruzione, tanto frequenti erano i sismi, da simulare quasi il tremore che accompagna l’incremento dell’attività nei vulcani a condotto aperto, prima di un’eruzione. Allora al Rione Toiano funzionava un centro di monitoraggio al quale potevano accedere i cittadini per informarsi su cosa si registrasse per la parte sismica e così fecero molti cittadini quella notte e nel vedere gli operatori in attività si tranquillizzavano“, conclude il professore Luongo.

Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

Articoli Recenti

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.