AttualitàComuni FlegreiIn EvidenzaPozzuoli

Pasqua amara per Pozzuoli: ci sono 5 persone positive al Coronavirus

È stata una giornata difficile e complicata. Oggi a Pozzuoli registriamo 5 persone positive al test Covid-19. Due appartengono al link epidemiologico di un paziente risultato positivo alcuni giorni fa, gli altri sono collegati a quanto sta accadendo, ed è ormai noto, presso il Santa Maria delle Grazie. Stasera purtroppo non posso comunicarvi il numero dei tamponi effettuati, in quanto la mole di esami avvenuti presso il casello dell’ospedale di Pozzuoli non è ancora stata suddivisa per territori e, come ho visto io stesso, è stata una giornata di lavoro senza sosta.
Nella nostra città, dall’inizio dell’epidemia ad oggi, salgono a 50 le persone che hanno contratto il Covid. Di questi 40 sono attualmente contagiati (2 ospedalizzati e 38 in isolamento domiciliare), 1 guarito clinicamente, 3 persone guarite definitivamente e 6 decessi.
Questa nuova fase è estremamente delicata. Con gli altri sindaci dei Comuni flegrei ho chiesto all’Asl di agire e subito, infatti domani mattina è stato convocato un incontro tra i vertici dell’azienda sanitaria e i primi cittadini dei comuni coinvolti.
Ci sono esigenze del territorio e delle persone che non possono passare in secondo piano.
Oggi ho assistito a scene emotivamente dolorose: il personale sanitario chiuso in ospedale da oltre 12 ore senza possibilità di cambio turno da una parte e le incertezze tra i pazienti all’interno del nosocomio e i loro parenti in balìa di informazioni.
Tutto ciò non va bene. Ora si deve cercare la soluzione. E se l’Asl non saprà trovarla gliela forniremo noi sindaci.
Intanto voi a casa continuate a non uscire, con alto senso di responsabilità.
È una battaglia dura contro un nemico insidioso ed invisibile. Ed ancora poco conosciuto. Dobbiamo vincerla noi
“. A comunicarlo è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia.

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.