BacoliComuni FlegreiPolitica

BACOLI| La denuncia del candidato sindaco Schiano: “Lavoratori al Comune pagati anche 6 euro l’ora”

In questi giorni stiamo assistendo a un morboso interesse da parte dell’attuale amministrazione comunale al tema del lavoro. Potrebbe essere letto come un gesto nobile se solo non contenesse tutti i canoni della più scontata propaganda elettorale visti i tempi e le modalità: tirato in ballo a poco più di un mese dalle elezioni e attraverso uno slogan che mistifica la realtà“. È quanto denuncia il candidato sindaco di Bacoli Ermanno Schiano, che porta all’attenzione quanto accade all’interno del comune dove ci sono ditte che da anni continuano a pagare i propri dipendenti anche sei euro all’ora.

Un gioco – prosegue Schiano – a cui noi non vogliamo partecipare perché offende l’intelligenza e la dignità di tanti disoccupati e lavoratori a cui chiediamo di aprire gli occhi. Un gioco a cui vogliamo rispondere con serietà e soprattutto con i fatti. Fatti che richiedono azioni decise e reali, non slogan come ‘l’introduzione del salario minimo‘ che salario minimo non è. E che illude solo la gente. Cosa è stato fatto nei precedenti quattro anni e dieci mesi? Nulla. Anzi, si è dato spazio a chi non rispetta i lavoratori. Sapete che ci sono ditte che lavorano per conto del comune di Bacoli che pagano i dipendenti a 6-7 euro per ogni ora di lavoro? E il sindaco uscente sapete cosa ha fatto finora? Nulla. Ha conservato il tema lavoro per la campagna elettorale. Aprite gli occhi miei cari concittadini“.

Schiano, che è supportato dalla coalizione “Con Ermanno”, che abbraccia forze politiche che vanno da centrodestra a centrosinistra annuncia l’istituzione di un Osservatorio sul Lavoro al comune di BacoliDa parte nostra – aggiunge – lavoreremo per garantire azioni finalizzate al controllo e al rispetto delle norme, su tutte l’applicazione del contratto nazionale del lavoro. Lo faremo in sinergia con gli organismi preposti, come l’ispettorato del lavoro e le associazioni di categoria. E, soprattutto, lo faremo mediante l’istituzione del primo Osservatorio sul Lavoro a Bacoli e il potenziamento dello sportello per il cittadino ad esso dedicato. Sarà questo uno strumento che avrà il compito di studiare e mettere in atto strategie di contrasto al lavoro sommerso e irregolare, di promozione delle iniziative imprenditoriali e di controllo nell’ambito dei lavori e servizi che il comune di Bacoli affiderà a privati, affinché siano rispettate le condizioni di tutela di salute, sicurezza e applicazione dei contratti di lavoro“.

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.