AttualitàComuni FlegreiPozzuoliPrimo Piano

Coronavirus a Pozzuoli. Un guarito e 2 nuovi contagiati

Ho ricevuto i dati relativi ad oggi (ieri per chi legge ndr) per la città di Pozzuoli. Sono stati analizzati 15 tamponi.
Abbiamo una buona notizia: un paziente è guarito definitivamente, il suo ultimo test di controllo è risultato finalmente negativo!
Devo dirvi però che registriamo anche due nuovi contagi, collegati ai tamponi dei giorni scorsi, da riportare ancora una volta a quanto accaduto nel nostro ospedale. Si tratta di una non residente, ma domiciliata nella nostra città, e di un residente. Entrambi sono in isolamento domiciliare e i loro contatti sono stati rintracciati e sottoposti a test.
C’è ancora della strada da fare. Bisogna anche sottolineare che la situazione del Santa Maria delle Grazie è abbastanza sotto controllo, con una crescita sì alta dei positivi, ma contenuta rispetto alle previsioni iniziali, considerato l’ampio bacino di utenza del nosocomio.
Noi continuiamo ad impegnarci, a rispettare il distanziamento sociale e ad uscire soltanto per necessità.
Ci stiamo comportando benissimo e tutto questo presto sarà finito. Questo nemico invisibile lo stiamo sconfiggendo, uniti come grande comunità, responsabile: senza l’episodio del nostro ospedale, avremmo avuto poco più di 40 contagiati, in una città di oltre 80mila abitanti.
Dobbiamo continuare a remare tutti nella stessa direzione: la riva la raggiungeremo così!
Stiamo a casa e presto potremo ritornare alla nostra vita!
” A comunicarlo è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia.

Dall’inizio dell’epidemia ad oggi sono stati sottoposti a test Covid 579 nostri concittadini.
Sono 88 in tutto le persone che hanno contratto il Coronavirus:

– 70 persone sono attualmente contagiate (3 ospedalizzate e 67 in isolamento domiciliare),

– 10 persone sono guarite definitivamente

– 8 persone sono decedute

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.