Comuni FlegreiIn EvidenzaPoliticaPozzuoli

POZZUOLI| Torre ex Sofer, Postiglione: “Dal fungo al panettone, una megastruttura di cemento alta decine di metri”

Il giorno dopo l’abbattimento della torre ex Sofer di via Annecchino a Pozzuoli sono diverse le posizioni tra chi esulta, chi esprime nostalgia per il simbolo caduto dell’ex torre, e chi è profondamente deluso. Tra questi Raffaele Postiglione del movimento d’opposizione “Pozzuoli ORA!” che scrive: 

Passate ventiquattrore la polvere è ormai calata, si spera senza aver fatto danni, e chissà se con questa anche gli entusiasmi, la nostalgia, il trionfalismo. Il fungo della Sofer è andato giù in pochi secondi. Questo momento avrebbe potuto essere la svolta, avrebbe potuto significare l’avvio della riconversione. Così non è stato”.

“Avrebbe potuto rappresentare l’inizio di una messa in sicurezza complessiva dell’area, come norma, responsabilità e buon senso vorrebbero. Nemmeno. Avrebbe potuto segnare l’inversione di tendenza nell’approccio al territorio e al paesaggio. Neanche. Il fungo, testimonianza del passato, lascerà spazio ad un “panettone”, continua Postiglione.

Da fungo a megastruttura di cemento, alta decine di metri: è questo ciò che sarà realizzato al posto della torre ex Sofer. Aggiunge Postiglione di “Pozzuoli ORA!”: “C’è chi festeggia perché lo skyline è libero dall’ingombro, ignaro forse della megastruttura di cemento, alta decine di metri, da realizzarsi. L’archistar che lo ha ideato questa volta non Eisenman. Sarà fabbrica. Come per la fontana, l’indignazione arriverà forse a fatto compiuto”.

In conclusione: “Il dato più rilevante è che dopo venti anni di annunci legati al nuovo sviluppo di Pozzuoli, si torna alla fabbrica. Quello più preoccupante è che lo si faccia senza una visione di insieme, senza una strategia, senza uno straccio di programmazione,  restando aggrappati alla volubilità dell’iniziativa privata senza alcuna capacità di giocare come classe dirigente un ruolo di stimolo e guida”.

Articoli Recenti

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.