Comuni FlegreiCronacaIn EvidenzaPozzuoli

POZZUOLI| Estorsione da 10mila euro alle pompe funebri, quattro assolti e due condannati

Il Tribunale di Napoli nel processo di primo grado ha assolto quattro persone “per non aver commesso il fatto” e due invece sono i condannati a quattro anni di carcere, in merito all’estorsione alle pompe funebri Tammaro di Pozzuoli.

Gli assolti sono Emilio Capasso, 40 anni (attualmente detenuto) e Giuseppe Chiaro, 49 anni, entrambi difesi dall’avvocato Luca Gili; Giuseppe Cammino, 30 anni, Fabio Pasquale Lucci, 43 anni. Condannati invece a due anni di carcere i pentiti di camorra Gennaro Alfano, 32 anni e Francesco Loffredo, 26 anni.

Secondo la Procura avrebbero appiccato l’incendio dell’ingresso dell’agenzia funebre di Pozzuoli a scopo intimidatorio e avrebbero fatto esplicita richiesta di versare al clan camorristico Longobardi – Beneduce la somma di 10mila euro, tra i mesi di settembre e ottobre 2022.

Gli assolti di Pozzuoli sono stati indiziati del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e dal fine di agevolare l’attività del clan camorristico Longobardi – Beneduce operante nei Comuni flegrei.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti delle due persone è stata emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura e della DDA.

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

Articoli Recenti

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.