AttualitàBacoliComuni FlegreiIn Evidenza

Da Torregaveta una linea autobus per l’ospedale “La Schiana”

L’Ospedale Santa Maria delle Grazie “La Schiana” di Pozzuoli è raggiungibile dai cittadini del Comune di Bacoli anche con il mezzo pubblico. 
Tra le varie tratte di EAV Bus, c’è una che parte da Torregaveta (stazione della Cumana) e arriva proprio all’ospedale di Pozzuoli, transitando per Cappella, Bacoli, Baia, Fusaro, Via Scalandrone ed Arco Felice Vecchio.

Dal 27 Luglio al 31 Agosto 2020, l’autobus farà 5 corse giornaliere con partenze da Torregaveta alle 9:45, 11:15, 12:45, 15:45 e 17:15, impiegando circa mezz’ora. 
A partire dal 1° Settembre 2020 verranno comunicati nuovi orari che prevedranno, verosimilmente, un aumento del numero delle corse giornaliere. (in allegato gli orari)

Intanto, a proposito di fermate dell’autobus, il Comune di Bacoli rende noto un avviso pubblico tramite il quale ha avviato la ricerca di soggetti pubblici e privati che vogliano sponsorizzare l’installazione di 21 pensiline in prossimità di alcune delle principali fermate dell’autobus localizzate su tutto il territorio. 
Attività pubbliche e private, anche riunite in associazione, potranno richiedere di contribuire alla fornitura di arredi urbani utili a sponsorizzare la propria pensilina, magari in prossimità della propria località.  

“Un atto di civiltà a favore di chi usufruisce del trasporto pubblico – il commento del Sindaco Josi Gerardo Della Ragione – Da Cappella a Miliscola, da Miseno al Fusaro, da Baia a Cuma. Chi aderirà all’iniziativa, potrà sponsorizzare la propria privata attraverso la pensilina. Vogliamo offrire ai pendolari un servizio di civiltà. Un atto doveroso. Per visualizzare l’avviso, basta collegarsi sul sito del Comune di Bacoli. Ce la stiamo mettendo tutta. Insieme. Un passo alla volta”. 

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.