AttualitàBacoliComuni FlegreiIn Evidenza

BACOLI| La cozza di Bacoli diventa modello mondiale da imitare

L’annuncio arriva tramite la bacheca Facebook del sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione, il quale scrive di come la cittadina bacolese sia stata invitata in Corea del Sud per spiegare il modello di gestione della cozza locale, per poi avere la possibilità di imitarlo e chissà, anche di esportare questo modello a livello mondiale.

Ecco quanto evidenziato dal primo cittadino bacolese: “Abbiamo accolto la delegazione governativa della Corea del Sud. Sono venuti in Italia per studiare il nostro oro nero. Ed hanno scelto i Campi Flegrei come esempio virtuoso da importare in Asia. Ci siamo confrontati con il presidente del Korea Institute Maritime, Kim Jong Deog. Con lui, Park Sang Woo, direttore generale dell’Ufficio di ricerca della comunità della pesca, e Lee Seung Hye, ricercatore dell’Ufficio di ricerca della comunità della pesca. Hanno visitato l’IRSVEM, a Baia, centro di stabulazione flegreo ed eccellenza in Campania nel settore della mitilicoltura. Per poi passare in Municipio.

Qui, ho avuto modo ti raccontate il rapporto viscerale che esiste tra il popolo bacolese, flegreo, ed il mare. E quanto lavoro ed occupazione è stata garantita attraverso la coltivazione e la vendita delle cozze. Un rapporto più che centenario. Ci hanno comunicato che Bacoli sarà invitata in Corea del Sud per spiegare il modello di gestione della nostra cozza, nel corso di un convegno internazionale sulla pesca ed acquacultura. È un grande orgoglio, che onoreremo con entusiasmo. L’Istituto Marittimo della Corea del Sud ha avuto modo di apprezzare gli ottimi risultati raggiunti dal FLAG Pesca Flegrea, rispetto alla tutela ed al rilancio della piccola pesca costiera. Progetti pubblicizzati dalla Commissione Europea, attraverso il monitoraggio e la valutazione del Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura. A favore delle comunità locali della pesca, dell’innovazione nella maricoltura, della valorizzazione delle catture, del ricambio generazionale e della tutela dell’ambiente. Ma c’è di più.

Attualmente siamo impegnati nella realizzazione di uno studio con lo scopo di valutare sotto l’aspetto tecnico, ambientale ed economico la fattibilità di un sistema integrato di riciclo e smaltimento dei rifiuti provenienti dall’attività di pesca e mitilicoltura. Con l’intento di promuovere la transizione verso un’economia verde e circolare. Per il recupero, la gestione e valorizzazione dei rifiuti connessi all’attività di pesca e mitilicoltura. Ringrazio il Flag Pesca per questa importante opportunità. Ringrazio l’assessore Vittorio Ambrosino, per quanto stiamo mettendo in campo a favore dei lavoratori del mare. Insieme, siamo una forza. Un punto di riferimento internazionale.

Tag

Articoli Recenti

Back to top button
Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.