AttualitàComuni FlegreiPozzuoliPrimo Piano

POZZUOLI | Il Comune “caccia” la ditta che gestisce il parcheggio multipiano

Risoluzione per grave inadempimento degli obblighi normativi e contrattuali“. Così, il Comune di Pozzuoli nella determina emanata dalla Direzione 5 – Coordinamento Urbanistica Governo del Territorio, con la quale ha revocato l’affidamento in concessione alla ditta “IBLIS SERVICE S.R.L” per la gestione del parcheggio “Multipiano”.

Per quanto riguarda le inadempienze, il Comune di Pozzuoli ha accertato la mancanza delle opere di riqualificazione ambientale dell’area ex “Cava Regia”, previste dal Contratto di Concessione, nonostante il rilascio del Permesso di Costruire, comprendente anche la realizzazione dei muri di contenimento. L’ente ha inoltre rilevato la mancanza di una nuova richiesta di autorizzazione sismica che la ditta era tenuta a riproporre, tempestivamente e sulla base della variante al progetto originale, e il mancato pagamento del canone annuo di aggiudicazione per l’anno 2023 scaduto, pari ad € 224.000,00.

Sono state rigettate le controdeduzioni avanzate per conto della concessionaria in data 06.03.2024 con nota a mezzo pec dall’avv. Francesco Spina, in quanto, spiega il Comune, “le dedotte difficoltà economiche e di funzionamento della società controllante non costituiscono valida giustificazione dell’inadempimento, piuttosto tali elementi contribuiscono a rafforzare l’evidenza della necessità di risolvere il contratto e procedere a un nuovo affidamento a soggetto“.

Alla ditta concessionaria IBLIS SERVICE S.R.L. è stato dunque intimato di lasciare liberi e sgombri da cose e persone i locali oggetto della concessione, entro e non oltre 15 giorni dal suddetto provvedimento, con la possibilità di procedere anche in forma coattiva da parte della Polizia Municipale.

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.