Comuni FlegreiIn EvidenzaPoliticaPozzuoli

POZZUOLI| Bilancio, consiglieri d’opposizione: “Un errore di 900mila euro di indebitamento”

*Riceviamo e pubblichiamo

“Oggi, il Consiglio Comunale di Pozzuoli si era riunito per l’approvazione del Documento Unico di Programmazione, del Piano Triennale delle opere pubbliche e del bilancio di previsione 2024/26. Atti importantissimi per il futuro della nostra città.

All’inizio della discussione, come consiglieri di opposizione, abbiamo fatto notare all’Assise una discrepanza tra i dati di bilancio presenti nel piano triennale delle opere pubbliche e del bilancio di previsione. Un errore di programmazione, di circa 900.000€ ulteriori di indebitamento, che avrebbero gravato – senza alcuna destinazione di investimento – sui cittadini puteolani.

Si trattava, secondo la Dirigenza preposta, di un mero errore materiale. Una “svista”, per così dire, non notata dai revisori e, soprattutto, dal Sindaco che, imperterrito, continua a mantenere la delega al bilancio.

Con senso di responsabilità, abbiamo chiesto alla maggioranza di ritirare pubblicamente l’atto, impegnandoci a tornare in Consiglio venerdì pomeriggio, e di continuare a discutere nella seduta odierna tutti gli altri punti all’ordine del giorno.

Eppure, nonostante l’evidente errore, l’amministrazione ha scelto di non spiegare alla città quanto accaduto. Ha deciso di scappare, non ritirare l’atto, far cadere il numero legale e impedire la discussione sugli altri punti – pure importanti – all’ordine del giorno. Una mancanza totale di serietà e responsabilità, di un Sindaco e un’amministrazione incapaci di badare alla macchina amministrativa e di assumersi le conseguenze delle loro azioni”.

Pozzuoli 13.03.2024.

Marzia Del Vaglio, Paolo Ismeno, Guido Iasiello, Angelo Lucignano, Gianluca Sebastiano.

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

ADV ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.