AttualitàBacoliComuni FlegreiIn Evidenza

3 nuovi positivi al Coronavirus a Bacoli: i contagiati toccano quota 17

“La problematica dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli è in continua evoluzione. La situazione è seria. Ci sarà tempo per evidenziare le responsabilità. Adesso però è solo il momento di adottare tutte le misure necessarie per evitare il peggio. Non dobbiamo perdere di vista l’obiettivo comune: uscire dall’incubo. Stiamo sulla stessa barca. Tutti. E dobbiamo remare tutti dalla stessa parte. Il numero dei contagiati, con l’arrivo del risultati ai tamponi effettuati ad operatori sanitari, medici, infermieri, personale delle pulizie e pazienti, continua ad aumentare. Purtroppo altri 3 cittadini di Bacoli, presenti nel reparto di Medicina, sono risultati positivi al Coronavirus. Si stanno predisponendo i tamponi per le persone con cui hanno avuto contatti. I contagi in città salgono quindi a 17. Ed almeno quindici di questi sono purtroppo riferibili all’ambito ospedaliero. Di cui almeno nove riconducibili a quanto sta accadendo presso il reparto di Medicina. Non nasconderò nulla alla comunità. C’è da stringere i denti, più di prima. Voglio darvi, infine, un quadro puntuale dei casi positivi bacolesi. Dei 17 contagiati, 1 è deceduto. Dei restanti sedici, 5 sono ricoverati in ospedale, 10 sono in isolamento domiciliare, 1 è guarito. Le loro condizioni di salute sono buone, sotto osservazione. Vi terrò aggiornati. Stiamo mettendo in campo ogni energia per aumentare il numero dei tamponi. Abbiamo però un solo strumento di difesa. Evitare ogni contatto sociale, restare assolutamente a casa. Ho bisogno del vostro aiuto. Ora più che mai. Sto per adottare decisioni importanti a vostra tutela. A breve le comunicherò alla città. Vi prometto che questa guerra la vinciamo. La vinciamo noi. Forza, forza, forza“. A comunicarlo è il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione.

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.