AttualitàComuni FlegreiIn EvidenzaMonte di Procida

Sta per nascere una nuova Monte di Procida: domani l’approvazione del PUC

Una nuova Monte di Procida si appresta a nascere: di fatti il prossimo 29 maggio 2020 si svolgerà uno dei consigli comunali più importanti della storia di Monte di Procida dove ci sarà l’approvazione definitiva del nuovo Piano Urbanistico Comunale (PUC), dopo ben oltre 40 anni. Il PUC rappresenta uno strumento fondamentale per garantire lo sviluppo concreto del territorio: in Campania solo il 13% circa dei 550 Comuni hanno un piano urbanistico. Il PUC che sarà adottato si fonda su tre pilastri: recupero ambientale, turismo consapevole e mobilità sostenibile.

Sviluppo dalla zona artigianale di Cappella favorendo la nascita di nuovi insediamenti produttivi e quindi si potrà creare finalmente nuova occupazione. Sarà rimodulato l’assetto territoriale dalla fascia costiera con interventi di riqualificazione urbana capaci, nel rispetto dell’ambiente e della natura, di recuperare il paesaggio e consentire al contempo nuove attività produttive e ricettive.

La Panoramica cambierà volto divenendo ancora di più un attrattore paesaggistico unico nel suo genere: l’arretramento degli chalet porterà alla nascita di una passeggiata sul paesaggio flegreo, favorendo la costruzione di alberghi, la realizzazione di un anfiteatro che guarda al tramonto. La creazione di nuovi comparti produttivi con la possibilità di nuove costruzioni, sviluppando una nuova mobilità sostenibile con ascensori e parcheggi a valle, tante nuove aree verdi, strade di protezione civile, una linea costiera ridisegnata e valorizzata, introduzioni di possibili soluzioni rapide ed efficaci alla questione dei condoni.  Torrefumo sarà riqualificata e si avvierà la creazione di una grande area naturalistica attrezzata, dove sarà possibile svolgere anche la balneazione nel rispetto della natura.  Ci sarà una nuova piazza che renderà Monte di Procida un centro policentrico.

Monte di Procida non sarà più un comune ai margini della baia di Napoli, l’ultimo comune dell’area flegrea, ma sarà uno snodo fondamentale col nuovo porto interconnesso con le nuove infrastrutture di mobilità, una cerniera e un punto di raccordo tra i Campi flegrei e le isole. Il piano nasce e si fonda su una costante interlocuzione con la soprintendenza per la semplificazione delle attività di condono edilizio, sul protocollo di intesa con la Città Metropolitana di Napoli e con il Masterplan Domizio-Flegreo della Regione Campania.

La partecipazione al Masterplan Domitio-Flegreo rappresenta una grande opportunità per Monte di Procida perché questo sarà un piano sul quale saranno indirizzate su cui si riverseranno cospicue risorse economiche provenienti della prossima programmazione europea dal 2021. Il Masterplan contempla al suo interno 60 interventi totali, tra i quali 6 riguardano il Comune di Monte di Procida e nel quale ci sono ben 6 interventi su 60 totali riguardanti Monte di Procida.

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.