Comuni FlegreiPoliticaPozzuoliPrimo Piano

POZZUOLI| Pianeta Verde sequestrato, compleanno amaro per i gemelli Di Dio

Nuovo imbarazzo in maggioranza, a Pozzuoli. Sequestrata l’attività tanto cara alla famiglia Di Dio, intestata al nipote del consigliere comunale di maggioranza, che quasi un anno fa spopolò ad Agnano nella civica dell’oggi vicesindaco Filippo Monaco (ha rassegnato le dimissioni al sindaco Gigi Manzoni, non accettate dalla “fascia tricolore” ndr).

Approvato il Bilancio, inoltre, tra un mese si andrà verso il primo rimpasto del governino del “capoluogo” flegreo con un assessore al Bilancio (Liguori) da nominare e l’assessore Lasorella verso l’addio. Struttura ludo-ricreativa, tra padel, calcetto, e anche una buona pizza, il Pianeta Verde, da tempo è location gradita per abbinare sport e relax, in Terza Traversa Pisciarelli, località Agnano. Un punto di riferimento per i giocatori di padel di Napoli e Provincia.

Intorno a “questo pianeta” orbitano le migliori stelle del firmamento padelistico partenopeo. Infatti Matteo Russo, con i soci del centro sportivo Marika, Gennaro e Stefano Di Dio, ha creato una struttura con ben nove campi di cui 5 panoramici ed uno indoor. Come in tutti i club Padel, anche il Pianeta Verde era un centro sportivo di calcio a 5, con 3 campi per calciofili “estinti”. Ora oltre al Padel dal gennaio 2021 esiste uno Sport Bar, il Ristorante Peperina ed un Padel Italia Store.

Da qualche ora sono stati sospesi i noti corsi d’insegnamento offerti dal Pianeta Verde per tutte le fasce d’età, dal primo mattino fino alle 21. Da oggi padel, e le altre attività, vanno in soffitta. Perchè i Carabinieri della stazione di Pozzuoli hanno sottoposto a sequestro il centro sportivo in via Pisciarelli, denunciando un trentaduenne (Gennaro Di Dio), figlio di Raffaele, gemello di Vitale, ossia dell’esponente della civica “salito” in Consiglio con la civica Uniti Per Pozzuoli.

I militari – come si legge nella nota – hanno effettuato un sopralluogo all’interno dell’area, di circa 20000 mq, riscontrando che l’imprenditore non era in possesso delle previste autorizzazioni amministrative per l’esercizio dell’attività. Sono state inoltre contestate diverse violazioni di natura edilizia. Una notizia che chiaramente ha fatto “rumore” dalle parti di via Tito Livio, ma soprattutto ad Agnano Pisciarelli. Proprio nel giorno in cui i gemelli Di Dio compiono gli anni. Niente padel e pizza, stavolta.

(credit photo – grandenapoli.it)

Tag

Articoli Recenti

Back to top button
Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.

Seguici sulla nostra pagina Facebook!