AttualitàIn Evidenza

Sciopero generale: oggi stop a trasporti, scuole e sanità

Per la giornata di oggi, venerdì 2 dicembre, è stato proclamato uno sciopero nazionale generale per lavoratori pubblici e privati da tutti i sindacati di base. A Napoli ed in Campania si sono registrati disagi in diversi servizi pubblici: scuole, azienda sanitarie, servizi in appalto alla pubblica amministrazione, logistica, trasporto pubblico locale su gomma e su ferro. Tra le principali motivazioni dello sciopero: un adeguato rinnovo dei contratti, l’introduzione per legge del salario minimo di oltre 12 euro l’ora, interventi per congelare e calmierare gli aumenti del costo di energia e dei prezzi dei beni primari, la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario, la difesa e l’estensione del reddito di cittadinanza.

A Napoli, nel corso della mattinata si sono registrate diverse iniziative di piazza dei vari sindacati di base. SGB ha tenuto un presidio dimostrativo davanti all’assessorato al Lavoro. Una delegazione di lavoratori che ha partecipato al presidio (composti prevalentemente da dipendenti delle ditte in appalto alla regione) ha confermato la richiesta di incontro con l’assessore al lavoro Marchiello, a cui avrebbe consegnato un documento sul Lavoro in Campania e ribadito la semplice richiesta di controllo sulle ditte in appalto.

L’assessore, ha fatto sapere, tramite delle forze dell’ordine, di non essere disponibile all’incontro. A quanto pare l’atteggiamento dell’assessore non è stato digerito dai lavoratori e il 7 dicembre ci sarà un nuovo presidio all’esterno dell’ ASL Na 2 Nord.

 

Tag

Articoli Recenti

Back to top button
Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.