AttualitàComuni FlegreiIn EvidenzaPozzuoli

Riqualificazione di piazza de Curtis: al via il rilancio di Monterusciello

Sarà una piazza restituita al quartiere dopo anni di abbandono, riqualificata e rivitalizzata non solo dalle attività del Mac, un progetto pensato prettamente per Monterusciello e sostenuto dalla Comunità Europea. Piazza de Curtis diventerà un luogo di aggregazione e di eventi, il simbolo dell’impegno profuso in questi anni dall’amministrazione per Monterusciello. Ora dobbiamo accelerare per altri progetti già messi in campo, come il Polo Artigianale di via Brancati, piazza Severini o il Centro commerciale di via Modigliani“.

Lo ha dichiarato il sindaco Vincenzo Figliolia intervenendo questa mattina all’inaugurazione del cantiere di piazza Antonio de Curtis, che trasformerà i locali esistenti nel porticato nel centro nevralgico del progetto Monterusciello Agro City (Mac). L’area, nata come piazza mercato negli anni Ottanta, si trova nella zona nord del quartiere, a 200 metri dalla stazione della Circumflegrea. I lavori riguarderanno l’intero blocco edilizio esistente, con la ristrutturazione e rifunzionalizzazione dei locali – che ospiteranno il Centro Agro Urbano, punto di ascolto per il contatto diretto tra i residenti del quartiere e l’amministrazione, i laboratori e il Centro incubatore di Impresa, come scuola di formazione continua – e una serie di interventi sugli spazi esterni.

Diventerà il quartier generale del Mac, l’Agro Urban Center dovrà occuparsi dei cinquanta ettari di terreno di proprietà comunale collocati in zona e destinati alla coltura – afferma l’assessore al Governo del territorio Roberto Gerundo e dove immaginiamo possano trovare un punto di incontro i produttori e i 160 giovani che stiamo formando, di modo che le attività iniziate possano continuare nel tempo, svilupparsi e creare occasioni di lavoro“.

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.