BacoliComuni FlegreiCronacaMonte di ProcidaPozzuoliPrimo PianoQuarto

“Clan Longobardi-Beneduce unito nonostante gli scontri”: ecco cosa dice il report della Direzione Investigativa Antimafia

Secondo il report della Direzione Investigativa Antimafia l’area flegrea è tradizionalmente legata al clan Longobardi-Beneduce. Nonostante alcuni scontri non c’è mai stata una scissione. Attriti tra i due gruppi emersi in merito alla spartizione delle attività illegali e documentati da un’ordinanza di custodia cautelare a carico di due persone affiliate al clan e accusate di tentata estorsione nei confronti di un titolare di un’impresa funebre.

Nonostante qualche collaboratore di giustizia, dal report si evince che il gruppo è ancora coeso. I principali interessi dell’organizzazione camorristica vanno dallo spaccio e dunque dal controllo delle piazze fino all’estorsione.

Nel 2022 l’arresto di sei persone, a Pozzuoli, tutte accusate di concorso in lesioni gravi, detenzione e porto abusivo di armi, con l’aggravante delle modalità e delle finalità mafiose ha contribuito a tracciare il tipo di attività.

Gli arrestati, infine, avrebbero sparato una persona che non avrebbe rispettato gli accordi sulle spartizioni ottenute dalle estorsioni.

ADV ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.