AttualitàBacoliComuni FlegreiPrimo Piano

Primo caso di Coronavirus a Bacoli. Il sindaco: “La situazione è seria, restate a casa”

Abbiamo il primo caso di Coronavirus a Bacoli. Ho appena ricevuto dalla Protezione Civile i dati dei tamponi analizzati nella giornata di oggi. Un cittadino di Bacoli è risultato positivo. È il primo caso riscontrato in città, resterà in isolamento forzato. Sono state immediatamente attivate dall’Asl Napoli 2 Nord tutte le misure utili a ricercare le persone che hanno avuto contatti con il paziente. Sono e saranno messe in isolamento per i prossimi 14 giorni. Sto adottando ogni misura necessaria per limitare il contagio. Continuerò ad aggiornarvi, senza mai nascondervi nulla. Raccontandovi sempre la verità di ciò che sta accadendo. La situazione è seria. Dovete restare a casa. Evitate di scendere in strada. Insieme, suoneremo questo incubo“. Queste le parole con le quali il sindaco Josi Della Ragione comunica il verificarsi del primo caso di contagio da Covid-19 che interessa la città di Bacoli.

Aggiornamento

Sono stato appena contattato dal direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, Antonio D’Amore, per aggiornamenti sul paziente trovato positivo al Coronavirus. È nato a Bacoli ma vive da decenni a Napoli. Non risiede nella nostra città. Non ha avuto contatti con cittadini di Bacoli – sottolinea il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione. Il suo caso sarà gestito dall’Asl Napoli 1. È stato ricoverato all’ospedale Cotugno. Auguro a lui le migliori fortune. Voglio quindi rassicurare l’intera comunità. A Bacoli non ci sono casi di Coronavirus. Questo però non significa nulla. E non cambia nulla. La situazione continua ad essere molto seria. Siete obbligati, salvo urgenze, a restare a casa. Nelle prossime ore adotterò misure ancor più dure e rigorose per contrastare la diffusione del contagio. Aumenteremo i controlli in strada, nelle piazze, in spiaggia, nei locali. Su tutto il territorio. Rispettate le ordinanze. Insieme, ne usciamo”.

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.