AttualitàBacoliComuni FlegreiMonte di ProcidaPozzuoliPrimo PianoQuarto

Presentato il progetto di ampliamento dell’ospedale di Pozzuoli: 5 piani e 100 nuovi posti letto – VIDEO

È da poco terminata, al palazzo della Regione di Napoli, la presentazione del progetto di ampliamento dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.
Al convegno erano presenti il Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord, Antonio d’Amore e il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il Direttore Generale della Tutela della Salute della Regione Campania, Antonio Postiglione.

Uno spazio di 10216 mq su 5 piani realizzato nel rispetto delle norme di efficientamento energetico. Il progetto prevede la realizzazione di 100 nuovi posti letto che porteranno l’ospedale a 370 posti letto complessivi.

Le parole del Direttore Generale Antonio d’Amore: “Oggi è un giorno importante: presentiamo in tempo record il progetto dell’ampliamento del Santa Maria delle Grazie, che si propone non più come un ospedale dell’Area Flegrea, ma come un ospedale di riferimento regionale per le altre professionalità che vi esercitano. Ringrazio il consorzio campano che si è occupato della progettazione e che ha prestato molta attenzione anche all’impatto ecologico. L’ospedale sarà pieno di verde. Avremo inoltre servizi per il pubblico e per i dipendenti: servizi di farmacia, aree accoglienza e spazi dedicati alle relazioni con il pubblico, un baby parking, un punto ristoro, un’edicola e un piccolo market. Per i dipendenti 1000 armadietti, aree docce e spogliatoi. A settembre è prevista la realizzazione del progetto esecutivo e potremo andare in gara. Per marzo 2021 ci auguriamo di poter mettere la prima pietra per l’ampliamento dell’ospedale di Pozzuoli. Infine, ringrazio i primari dell’ospedale e l’intero staff che lavorerà nella nuova struttura“.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO.

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.