AttualitàComuni FlegreiIn EvidenzaPozzuoli

POZZUOLI| Stop al progetto su Villa Avellino, la Soprintendenza boccia la proposta

La Soprintendenza ai Beni Archeologici ha bocciato interamente il progetto della rotonda su Villa Avellino a Pozzuoli, proposto dalla scorsa amministrazione che prevedeva abbattimento di alberi, cemento e asfalto. Sull’argomento si è espresso il gruppo consiliare di Pozzuoli ORA.

«Una battaglia vinta grazie alla determinazione e alle competenze che abbiamo messo in campo, all’impegno del Comitato Borgo San Giuseppe e all’attenta analisi della Soprintendenza ai Beni Archeologici – si legge dalla nota del movimento Pozzuoli ORA. Le obiezioni fatte dalla Soprintendenza vertono proprio su quanto detto da noi, più volte, in tutte le sedi istituzionali e non. L’abbattimento degli alberi, – continua la nota – la finta rampa per disabili e un parcheggio al posto del verde, sono tra le cose che abbiamo osteggiato più alacremente negli ultimi anni. Il tempo ci sta dando ragione su tante delle battaglie che abbiamo fatto durante l’ultima consiliatura».

La risposta della Soprintendenza è chiara e non lascia spazio ad interpretazioni. Si legge, infatti, testualmente: “la rotonda andrebbe a ridurre invece che incrementare i marciapiedi a danno della mobilità pedonale nonché la stessa sembra costituire il solo ingresso ad un’area parcheggio, […] le opere di progetto, così presentate, non sono da ritenersi compatibili con il contesto paesaggistico […] l’abbattimento di diversi alberi per lasciar posto ad un parcheggio con grigliato di cemento, la realizzazione di una rampa per disabili – tra l’altro prevista con una pendenza non consona per il superamento delle barriere architettoniche […] provocherebbero una modifica sostanziale degli aspetti naturalistici del luogo”.

 «Con questa sonora bocciatura – continua la nota di Pozzuoli ORA – il progetto, anzi sarebbe meglio chiamarlo il deturpamento di Villa Avellino, finisce definitivamente in soffitta. Lavoreremo attentamente affinché all’interno del parco si intervenga in modo sostenibile. Il nostro obiettivo è e resterà la reale valorizzazione del nostro territorio e ci batteremo sempre con fermezza contro operazioni a danno di tutti e beneficio di pochi. Per la Villa Avellino abbiamo già lavorato ad un progetto alternativo per la sua riqualificazione. Continueremo in questa direzione, forti del risultato raggiunto».

Tag

Articoli Recenti

Back to top button
Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.