Area MetropolitanaCronacaIn Evidenza

Si rifiutano di pagare 50 euro al parcheggiatore abusivo: marito e moglie picchiati davanti ai tre figli

La famigliola originaria di Caserta non dimenticherà facilmente quanto avvenuto la scorsa sera con un parcheggiatore abusivo. Il nucleo familiare era andato a cena fuori in un locale nella zona di Marechiaro, vicino Posillipo. Il signor Enrico, padre di famiglia, una volta arrivato sul posto si era affidato obbligatoriamente ad un parcheggiatore abusivo che gli aveva fatto fermare l’auto all’interno di uno spazio privato con tanto di cancello al costo di cinque euro.

A fine serata il parcheggiatore aveva chiamato l’uomo per dirgli di spostare la macchina perchè il cancello doveva essere chiuso. In quel momento il losco individuo ha chiesto al proprietario cinquanta euro invece dei cinque euro stabiliti inizialmente. Una cifra assurda che chiaramente l’uomo si è rifiutato di dare. Non c’era verso di cambiare le cose, il delinquente si era rifiutato anche di prendere i soldi della moglie. E’ in quel momento che i due, sotto gli occhi dei tre figli terrorizzati, vengono aggrediti con inaudita violenza dal feroce criminale.

La prima ad essere spintonata e schiaffeggiata è stata proprio la donna. Successivamente è stato il signor Enrico ad essere aggredito con violenza intervenuto per difendere la moglie. Schiaffi, pugni e calci, l’aggressione si conclude soltanto dopo che la vittima perde i sensi in seguito ad un colpo di testa contro il paraurti anteriore della macchina. Sulla vicenda è intervenuto il deputato di Alleanza Verdi Sinistra, Francesco Emilio Borrelli, che ha raccontato l’accaduto in più di una diretta. Per il signor Enrico e la sua famiglia non c’è stato nessuno che li ha soccorsi. Sono dovuti scappare da soli.

“Non ci ha soccorso nessuno io e mia moglie non abbiamo fatto altro che scappare e andare all’ospedale”, si sente in una diretta del deputato Borrelli. L’aspetto sconfortante è anche questo: delle persone in chiara difficoltà che hanno dovuto cavarsela senza l’aiuto di nessuno.“Serve la galera per questi criminali così come per tutti gli abusivi della sosta violenta e dai metodi camorristici”, ha detto Francesco Emilio Borrelli.

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati.

ADV ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.