BacoliComuni FlegreiCronacaMonte di ProcidaPozzuoliPrimo PianoQuarto

Non entrano perché omosessuali, discriminati dai buttafuori di un locale dell’area Flegrea

Due ragazzi, discriminati perché omosessuali, restano fuori dal locale. La storia viene raccontata direttamente da uno dei due sui social: “Stanno i locali per voi. Questo ci ha risposto il buttafuori” all’ingresso di un noto locale dei Campi Flegrei.

 «È un atteggiamento vergognoso, inconcepibile, anacronistico e discriminatorioafferma Riccardo Volpe, consigliere comunale di Pozzuoli ORA!. Quando ho appreso la notizia dai social pensavo fosse uno scherzo, invece così non è: una coppia di fidanzati è stata messa alla porta perché omosessuali, addirittura con la squallida frase “stanno i locali per voi”. Per noi di Pozzuoli ORAcontinua Volpequesto è inaccettabile. Siamo impegnati ormai da oltre dieci anni in battaglie serrate contro queste presunte “selezioni” all’ingresso dei locali, una pratica illegittima, certificata dall’Art. 187 del TULPS, secondo il quale “gli esercenti non possono senza un legittimo motivo, rifiutare le prestazioni del proprio esercizio a chiunque le domandi e ne corrisponda il prezzo”».

Si sarebbe consumato, quindi, un atto fortemente discriminatorio ai danni di due giovani ragazzi, che non sono né noti alle Forze dell’Ordine, né in quel momento potevano rappresentare un pericolo per la sicurezza pubblica, unici casi nei quali il proprietario del locale può rifiutarsi di far entrare un potenziale cliente.

 «Quanto denunciato dai due ragazzi è gravissimodichiara Raffaele Postiglione, portavoce di Pozzuoli ORA. Quella della “selezione” all’ingresso dei locali aperti al pubblico è una pratica assurda, se poi assume le forme di una vera e propria discriminazione per orientamenti sessuali è inaccettabile. Non può essere consentito. Da flegreoconclude Postiglioneinorridisco che in un locale, che tra l’altro utilizza un nome legato al territorio, si assumano comportamenti discriminatori. È una vergogna».

ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.