AttualitàComuni FlegreiPolitica

Visita del Ministro Sangiuliano a Bacoli: “Fondi per ripristinare le case e per una valorizzazione culturale”

Per il bradisismo possiamo intervenire per mettere in sicurezza le persone e far sì che possano sentirsi tranquille. Le risposte ci saranno, stiamo lavorando alacremente. Ci saranno anche fondi per ripristinare le abitazioni dei privati”. Lo ha detto il Ministro della Cultura e dei Beni Culturali Gennaro Sangiuliano durante la sua visita a Bacoli, dove ha incontrato il candidato sindaco Ermanno Schiano e il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Nello Savoia.

“Questo territorio è ricco di storia, con la cultura si può creare ricchezza, si possono creare posti di lavoro. Per riaprire questi siti c’è bisogno di risorse e noi possiamo farlo. Questi luoghi non sono da meno a Pompei e all’area vesuviana, ma bisogna fare una grande valorizzazione culturale. Abbiamo riacceso i motori a tanti siti e adesso possiamo farlo anche qui a Bacoli. Il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione? E’ la quarta volta che vengo qui e non l’ho mai sentito”, ha continuato Sangiuliano.

Tredici siti archeologici, un patrimonio ancora da valorizzare e il nuovo Piano Urbanistico comunale che prevede abbattimenti di case e la costruzione di nuovi edifici nonostante il rischio sismico. Sono stati questi i temi dell’incontro tenutosi a Marina Grande, dove il Ministro ha fatto tappa alla Tomba di Agrippina, chiusa per lavori, e dove si è fermato a parlare con alcuni operai. Ermanno Schiano, dal canto suo, ha ribadito la volontà di “annullare con una delibera il PUC appena approvato e di realizzarne uno nuovo con il coinvolgimento di Sovrintendenza, Città Metropolitana e Ministero”. Nello Savoia ha invece ribadito la necessità di “valorizzare i tredici siti archeologici presenti in città che ad oggi versano in uno stato di semiabbandono.

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.