AttualitàComuni FlegreiPozzuoliPrimo Piano

Giornata internazionale del jazz a Pozzuoli: appuntamento sabato al Tempio di Serapide e all’Akademia di Lucrino

di Giuliano Sammartino

Musica jazz di qualità, proposta in un clima inclusivo, solidale e aperto alla fratellanza, per promuovere e ribadire il rispetto dei diritti umani e la necessità di pace nel mondo. Tutti insieme per combattere il razzismo, le discriminazioni di ogni tipo e favorire la coesione tra i popoli. Questo è il sapore dell’ “International Jazz Day”, un’iniziativa a livello mondiale proposta dall’UNESCO sin dal 2011, che ogni anno, il 30 aprile, unisce i musicisti e gli appassionati di ogni popolo sotto un’unica bandiera, quella della pace e della fratellanza universale.

Per il territorio flegreo, il “Pozzuoli International Jazz Day 2022” si terrà quest’anno in due siti differenti ma ugualmente suggestivi: il Tempio di Serapide (dalle 17:00 alle 19:00) e l’ “Akademia – cucina and more” – famoso ristorante situato presso il lago Lucrino, dalle 19:00 in avanti.

La giornata internazionale del jazz è patrocinata dall’UNESCO dall’Herbie Hancock Institute of Jazz e promossa da molti artisti di fama internazionale. A Pozzuoli, l’evento viene promosso e sostenuto da associazioni culturali come il “Pozzuoli Jazz Festival” e “La PrimaVera di Pozzuoli”, che si prodigano da sempre per promuovere iniziative culturali volte al miglioramento del territorio flegreo.  Come diceva Nina Simone, il jazz non è solo un genere musicale, ma è uno stile di vita, una filosofia, un modo di pensare: tutto ciò che riguarda la necessità di dialogo interculturale e di comprensione reciproca, tutto ciò che concerne la cooperazione tra le nazioni e la ricerca di pace nel mondo, tutto questo – e molto altro – è jazz.

Ancora una volta, i puteolani sono chiamati a ricordare a tutti questo messaggio fondamentale, che riguarda l’umanità intera. E così, in contemporanea con altri eventi musicali che si svolgono in varie parti del globo, anche nel territorio flegreo, ci saranno artisti locali ed internazionali, chiamati a cantare e suonare, uniti, per i valori umani.

Il Tempio di Serapide vedrà in scena la violinista biellese Anais Drago, definita da molti il  “miglior nuovo talento italiano 2021”, insieme agli allievi del liceo musicale “Melissa Bassi” di Scampia, coordinati da Andrea Aymone

All’Akademia, nella splendida cornice del lago Lucrino, interverranno poi anche altri artisti locali, che negli anni scorsi hanno già collaborato per la riuscita di questa manifestazione. Tra questi ricordiamo con piacere Nicola Mingo, Enzo Amazio, Andrea Aymone, Valentina Ranalli, Carlo Lomanto, Rossella Rizzaro, Francisco Delorenzini, Marco Fazzari, Antonio Cece, il coro “Dammilla” di Luigi Biondi, Paolo Licastro, Daniele De Santo e la band dei “Long Talks”, ma l’elenco è tuttora in aggiornamento, visto il grande fermento e interesse che c’è, da sempre, intorno a questa manifestazione. Un appuntamento sicuramente da non perdere!

ADV ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.