Comuni FlegreiPoliticaPozzuoliPrimo Piano

ELEZIONI COMUNALI A POZZUOLI. Pasquale Di Fraia: “La mia serietà e le mie capacità al servizio dei puteolani”

Alle elezioni comunali del prossimo 12 giugno, uno dei candidati al consiglio comunale è l’avvocato Pasquale Di Fraia che corre nella lista Davvero Pozzuoli a sostegno della candidatura di Paolo Ismeno a sindaco di Pozzuoli.

Pasquale, com’è nata l’idea di candidarti a questa tornata elettorale?

Da anni in tanti mi hanno sempre proposto di candidarmi ma solo adesso ho ritenuto di farlo perché credo che solo a seguito di una maturità politica adeguata unita all’esperienza sul campo da attivista avrei potuto assumere impegni da portare a compimento con credibilità ed efficacia. Chi mi conosce può confermare quale approccio propositivo mostro nelle iniziative che ho a cuore. Negli ultimi anni, insieme ad un gruppo di amici sono riuscito a ottenere alcune conquiste ma è arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e partecipare attivamente al cambiamento. Chi mi frequenta lo sa, la politica per me è passione, è impegno, è raccontare idee e iniziative che migliorano la vita quotidiana.

Parlaci un po’ di te, di cosa ti occupi nella vita?

Sono un avvocato nel comparto bancario, Presidente dell’Associazione La PrimaVera Pozzuoli e curo le relazioni sindacali in azienda. Di conseguenza la mia natura è di servizio in favore del prossimo, di chi è in difficoltà e ai margini della società. Se dovessero definirmi con tre aggettivi direbbero: affidabile, competente e motivato. Sono l’amico che sa ascoltare quando c’è un problema e cerca con tenacia e scrupolosità la soluzione più adatta per risolverlo. Pozzuoli è dove voglio costruire la mia famiglia, è dove voglio veder crescere i miei figli.

Alle imminenti elezioni comunali la competizione si preannuncia molto dura, dal momento che sono in campo più di 500 candidati alla carica di consigliere comunale.

Sono oltre 15 anni che mi interesso alla vita pubblica della mia città, prima da rappresentante di Istituto al Liceo Virgilio, e da circa 10 anni a questa parte facendo cittadinanza attiva perché ritengo che ciascuno di noi, se si sente parte di una comunità, debba con forza e valori sani partecipare. Infatti con un gruppo di amici, che condivide le mie stesse idee, ho fondato un’associazione, La PrimaVera Pozzuoli, in prima linea per la cura della Natura e il rispetto per l’ambiente, gli animali, i diritti civili, le persone con disabilità, la promozione del territorio e l’attenzione alle esigenze degli ultimi.

Dopo dieci anni si conclude il mandato di Figliolia alla guida della nostra città. Con Paolo Ismeno candidato alla carica di sindaco, la lista di cui fai parte, Davvero Pozzuoli, insieme alle altre liste della coalizione vogliono dare continuità a quanto di buono fatto.

Gli ultimi 10 anni di amministrazione Figliolia hanno migliorato sensibilmente Pozzuoli. Si può discutere su tutto, sulle scelte fatte solo per la Città ma non sull’impegno e sull’interesse esclusivo per la Città che hanno dimostrato la giunta e il Sindaco in questi anni. Certo solo chi non fa non sbaglia e avere argomenti sui quali discutere significa che si è governato. C’è naturalmente sempre un’alternativa più comoda, o magari non visibile a priori, le azioni amministrative possono essere svolte in maniera diversa, ma i progetti già completati e quelli in cantiere ci impongono di dare continuità.

Cosa ti senti di dire ai tanti cittadini che fra qualche giorno saranno chiamati alle urne per scegliere la prossima classe dirigente di Pozzuoli.

C’è ancora tanto da fare e ho deciso di porre al servizio dei puteolani il mio tempo, la mia serietà, le mie capacità ed esperienze. L’attaccamento al proprio territorio e l’ambizione di vederla emergere al pari di altre città fiorenti è senza dubbio il motivo che mi ha spinto a mettermi in discussione. Dopo aver vissuto in Emilia Romagna e nel Lazio posso dire di aver imparato molte buone pratiche amministrative altrui che presenterò alla Città. Rimarrà solo un sogno se il 12 giugno non votiamo: è il momento di disegnare il futuro che desideriamo con la matita in cabina elettorale.

Ma perché scegliere te?

È da quando ho firmato la candidatura che mi risuona nella testa una frase: se una cosa non ti piace, impegnati per cambiarla. Il mio impegno politico nasce da qui. Non da ambizioni personali né da giochi di partito, ma dalla profonda consapevolezza che non si può restare fermi se si ha un sogno, una speranza, una concreta voglia di cambiamento. Perciò se nessuno rappresenta le vostre istanze, adoperatevi per essere portavoce di voi stessi e di chi la pensa come voi. Fate qualunque cosa vi faccia sentire partecipi, presenti, attivi. Se credete invece che qualcuno possa essere la voce delle vostre battaglie allora fategli scudo, sostenetelo perché nessuno può vincere da solo. È arrivato il momento di canalizzare gli sforzi, costruire e non demolire. A chiunque abbia mai immaginato un futuro migliore per questa città, voglio dire: adesso ci siamo, puoi contare su di me, puoi batterti al mio fianco. Abbiamo bisogno di un esercito di donne e uomini coraggiosi e motivati, mossi da passione e volontà, verso un unico obiettivo: salvare la nostra terra. Sono pronto a dare tutto, ma da solo non servirà a nulla.

Il tuo appello al voto dunque.

Basterà scrivere Di Fraia barrare la Lista Davvero Pozzuoli – Ecologia e Sviluppo e il candidato sindaco Paolo Ismeno, dottore commercialista, assessore al bilancio di questa Città che nonostante le difficoltà è riuscito a ridare dignità ai conti e alle tante famiglie in difficoltà. Domenica 12 giugno possiamo scegliere se contribuire a migliorare la nostra realtà o lasciare tutto al caso. Vi chiedo da che parte stare. Altre realtà, soprattutto del Nord, sono ben amministrate, ma il divario possiamo ridurlo solo se condividiamo lo stesso entusiasmo premiando la serietà e la competenza.

Articolo Redazionale Elettorale Sponsorizzato
Committente: Pasquale Di Fraia

ADV ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.