AttualitàBacoliComuni FlegreiMonte di ProcidaPozzuoliPrimo PianoQuarto

De Luca dà il via libera alla ristorazione a domicilio (ma fino al 3 maggio)

A partire da lunedì 27 aprile, sul territorio regionale riprenderanno le consegne a domicilio per i servizi di ristorazione e per le attività di commercio al dettaglio di articoli di carta, cartone, cartoleria e libri. Il via libera, arriva con l’ordinanza (clicca qui per leggere il testo completo) firmata oggi dal governatore Vincenzo De Luca.

In particolare con decorrenza dal 27 aprile e fino al 3 maggio, sono consentite – si legge nell’ordinanza – le attivita’ e i servizi di ristorazione – fra cui pub, bar, gastronomie, ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie- esclusivamente, quanto ai bar e alla pasticcerie, dalle ore 7,00 alle ore 14,00, gli altri esclusivamente dalle ore 16,00 alle ore 22,00, per tutti con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio e nel rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle diverse fasi di produzione,
confezionamento, trasporto e consegna dei cibi
. Sono consentite – si legge ancora nell’ordinanza – le attività di commercio al dettaglio di articoli di carta, cartone, cartoleria e libri, esclusivamente dalle ore 8,00 alle ore 14,00, con raccomandazione di adottare misure organizzative atte a promuovere la modalità di vendita con prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio.

Gli esercenti dovranno osservare comunque alcune misure di sicurezza, come la disinfezione dei locali prima dell’apertura e la sanificazione almeno una volta al giorno. Inoltre il personale che sarà ammesso alle attività lavorative dovrà sottoporsi a visita medica, che verifichi e certifichi il buono stato di salute dell’interessato.

Si tratta di un primo passo e di un primo segno di rilancio delle attività economiche secondo una linea di responsabilità e di prudenza, che richiede da parte di tutti il rispetto rigoroso delle regole di tutela della propria e dell’altrui incolumità – dice il governatore Vincenzo De Luca. Il provvedimento è articolato in maniera da diluire la mobilità nel corso della giornata ed evitare assembramenti. Sarà fondamentale rispettare tutti i dispositivi di sicurezza, pena sanzioni severe a carico degli inadempienti.  Occorrerà utilizzare i prossimi giorni per sviluppare tutte le operazioni di sanificazione e igienizzazione dei locali, in qualche caso chiusi da molte settimane, per sottoporsi a visite mediche e per preparare tutte le certificazioni necessarie dal punto di vista sanitario“.

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.