AttualitàBacoliComuni FlegreiMonte di ProcidaPozzuoliPrimo PianoQuarto

Bradisismo, il suolo si è sollevamento di 1 cm in una settimana: 56 i terremoti registrati

L’Osservatorio Vesuviano ha diffuso il nuovo bollettino settimanale per il monitoraggio del bradisismo nei Campi Flegrei. Nella settimana dal 27 maggio al 2 giugno 2024 sono stati registrati 56 terremoti con magnitudo massima di 1.7, rispetto alla settimana dal 20 al 26 maggio 2024 con 274 terremoti

In quest’ultimo periodo sono avvenuti tre sciami sismici: il primo costituito da 17 terremoti, il secondo da 169 terremoti e il terzo da 26 terremoti. Mentre nell’ultima settimana c’è stato soltanto uno sciame, iniziato dalle ore 9:19 del 31 maggio e costituito da 10 terremoti con magnitudo massima di 1.7 nell’area Solfatara – Pisciarelli

Sempre nell’ultima settimana, però, si è registrato un sollevamento del suolo di circa 1 cm alla stazione GNSS di RITE. Dalla metà di aprile al 20 maggio il valore medio della velocità di sollevamento nell’area di massima deformazione è stato di circa 20±3 mm/mese alla stazione GNSS di Rione Terra (RITE).

In seguito allo sciame del 20 e 21 maggio, alcune stazioni GNSS nell’area centrale hanno registrato un abbassamento di circa 0.5-1 cm del suolo. Successivamente non si sono evidenziate variazioni significative fino al 29 maggio, da quando si registra un sollevamento del suolo di circa 1 cm alla stazione GNSS di RITE  e in quelle vicine. Da gennaio 2024 invece il sollevamento registrato alla stazione GNSS di RITE è di circa 8.5 cm. 

Geochimica: Nella settimana di riferimento i dati monitorati di continuo dalla rete geochimica non hanno mostrato “variazioni significative dei parametri acquisiti, pur confermando i trend di riscaldamento e pressurizzazione del sistema idrotermale ed aumento del flusso di fluidi emessi”.

Nell’area di Pisciarelli (versante esterno nord-orientale della Solfatara), che negli ultimi anni ha mostrato le maggiori variazioni nel processo di degassamento, i valori del flusso di CO2 dal suolo registrati in continuo dalla stazione FLXOV8 evidenziano il perdurare dei trend pluriennali già identificati. 

Il sensore di temperatura installato in una emissione fumarolica a 5 metri dalla fumarola principale di Pisciarelli ha mostrato il perdurare del valore medio di ~95°C

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.