AttualitàComuni FlegreiIn EvidenzaPozzuoli

“Basta lavoro nero”, spuntano cartelli in tutta Pozzuoli

Campeggiano in diverse zone della città, tutti accomunati da un unico slogan che recita “Basta lavoro nero“. Sono i cartelli che nella notte sono apparsi a Pozzuoli, affissi dal movimento Potere al Popolo.

Tra qualche giorno è Halloween, il giorno in cui i fantasmi si svegliano dal loro sonno per invadere le strade delle nostre città. Quest’anno i fantasmi del lavoro nero hanno deciso di organizzarsi e di prendere parola! lo hanno fatto affiggendo tantissimi cartelloni in cui denunciano le condizioni di lavoro che troppo spesso loro (come noi) sono stati costretti ad accettare. E come dargli torto…Quante volte ci è capitato di leggere offerte di lavoro e, andati a chiedere informazioni, prevedevano turni massacranti e paghe misere?Quante volte siamo stati costretti ad accettare lavori con orari improponibili e senza l’ombra di un contratto? E quante volte questa consapevolezza ha spinto un nostro amico, un nostro fratello o noi stessi ad emigrare in cerca di una vita migliore? Tutte e tutti noi abbiamo lavorato almeno una volta in quel pub che ci ha “assunto” a nero, o abbiamo cercato un lavoro per poi scoprire che la realtà occupazionale nella nostra terra è fatta di sfruttamento, mancanza di contratti, zero tutele – scrivono da Potere al Popolo. Siamo stati lavoratori fantasma, senza contratto e quindi senza diritti. Invisibili agli occhi delle istituzioni che si disinteressano del problema. Invisibili per gli organi di informazione che quasi mai ne parlano (se non per colpevolizzare chi è costretto a lavorare senza contratto). Bestie da sfruttare per i padroni alla ricerca sfrenata del profitto. L’argomento è quanto mai attuale qui a Pozzuoli, una città che negli anni ha visto aprirsi decine e decine di nuovi negozi, locali, pub. Tantissime attività, tantissima richiesta di lavoro, tantissimi giovani (e meno giovani) pronti ad offrirlo… ma senza alcun tipo di contratto o tutela. Spesso con un contratto fittizio part-time in cui le ore dichiarate erano una minima parte di quelle reali. E nonostante questo sia una situazione evidente a tutti, mai una volta la politica cittadina ha avuto il coraggio di denunciare il problema. Per non inimicarsi amici e clientele ha preferito abbandonare a loro stesse lavoratrici e lavoratori sfruttati. I fantasmi del lavoro nero, invece, finalmente accendono i riflettori su questo problema! È ora di reagire e organizzarsi, dobbiamo costringere la politica cittadina a smettere di fingere che il problema non esista e ad agire!

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
error

Clicca sull'icona per seguirci su Facebook!

Close

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.