AttualitàComuni FlegreiPozzuoli

Addio a Biondo l’Anarchico, il cane libero di Pozzuoli

Una triste notizia giunta questa mattina, 20 febbraio, che ha scosso tutti: all’età di 20 anni ci lascia Biondo l’Anarchico, cane libero e storica mascotte dei giardinetti antistanti il Tempio di Serapide di Pozzuoli

E’ venuto a mancare oggi, come si legge dalla pagina social a lui dedicata: “Con un salto nel vento ci lascia il nostro amato Biondo. Noi tutti non avremmo mai voluto dare questa notizia ma quel giorno è arrivato ed è oggi. Ciao Biondo l’Anarchico”.

Centinaia i commenti social di cordoglio di persone che hanno conosciuto dal vivo o anche virtualmente il cane “anarchico” che da quasi vent’anni viveva all’ombra del Macellum, la sua casa, dove volontari avevano posto la sua cuccia.

“Biondo ha vissuto la sua vita appieno, grazie a tutti coloro che lo hanno seguito, protetto e rispettato in questi anni”;È stato amato, curato e rispettato, come ogni creatura merita. Buon riposo anima libera e dolce”.

E ancora si legge tra migliaia di commenti: “Buon ponte grande guerriero! Sei stato esempio di libertà per tutti e i tuoi umani hanno rispettato fino ad oggi questa tua voglia di libertà“.

Biondo era un cane da sempre libero, con una vita avvolta dal mistero, affettuoso ma anche molto schivo nei confronti degli estranei. Conseguenza di precedenti violenze subite. Nonostante le premure e le attenzioni di un gruppo fedele di volontari che si è sempre preso cura di lui, il cane non ha mai voluto un padrone “fisso”. 

Il soprannome di “Anarchico” infatti gli è stato dato sia per il suo carattere indipendente e indomabile ma anche per il luogo che ha scelto come casa, il giardinetto antistante il Tempio di Serapide. Anche dopo la sua morte, Biondo sarà ricordato sempre come simbolo di questo posto.

*Pozzuoli News 24 è anche su Whatsapp. E’ sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati. 

ADV ADV ADV

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock Rilevato

Il sito si sostiene attraverso le pubblicità. Per favore, considera di disattivare l'Adblock per consentirci di continuare a fornire contenuti gratuitamente.